I primi 30 anni dell’Sms

Immagine
Articolo
Sviluppo tecnologico e innovazione

I primi 30 anni dell’Sms

12 Dicembre 2022
Federico Cella, Michela Rovelli

Il primo ad impugnare un telefono per scrivere, e non per chiamare, è stato un ingegnere di Vodafone. Si chiamava Nei Papworth e il suo testo – destinato a uno dei suoi capi, Richard Jarbis – era molto semplice. «Buon Natale». Un augurio che è passato alla storia come il contenuto del primo Sms mai inviato. Succedeva trent’anni fa, il 3 dicembre del 1992. Oggi è quasi uno strumento di comunicazione arcaico, sostituito dalle chat che viaggiano online, in primis WhatsApp. Ma guardando alle statistiche, ancora oggi ne mandiamo più di 23 milioni ogni giorno in tutto il mondo (dati Forbes). Festeggiamo dunque i primi trent’anni dell’Sms, la prima risorsa mai inventata come alternativa alle chiamate, con questo articolo del Guardian dove scrittori, giornalisti e artisti ricordano il loro primo Sms.